Contribuisci allo sviluppo di PKUinfo !
Hai informazioni interessanti da riportare ? Hai tradotto materiale in Italiano ? Puoi aggiungere o modificare le informazioni presenti, liberamente.

(Oggi è il 15/10/2019 e sono attualmente presenti 184 voci)

Differenze

Queste sono le differenze tra la revisione selezionata e la versione attuale della pagina.

Link a questa pagina di confronto

Entrambe le parti precedenti la revisione Revisione precedente
Prossima revisione
Revisione precedente
news:dieta_farmaci_fenilchetonuria [2010/11/10 09:42]
mluigi
news:dieta_farmaci_fenilchetonuria [2014/02/18 13:16] (versione attuale)
Linea 10: Linea 10:
 Purtroppo i cibi permessi sono talmente pochi che i giovani pazienti spesso non riescono a seguire la dieta, con conseguenze neuropsicologiche rilevanti. ​ Purtroppo i cibi permessi sono talmente pochi che i giovani pazienti spesso non riescono a seguire la dieta, con conseguenze neuropsicologiche rilevanti. ​
  
-<​blockquote Abstract>​Anche se fenilchetonuria (PKU) è la più comune causa genetica di ritardo mentale, i meccanismi cellulari alla base della funzione cerebrale compromessa non sono ancora chiari. Utilizzando topi PAHenu2 (ENU2), il modello genetico della PKU, abbiamo precedentemente dimostrato che alti livelli di fenilalanina idrossilasi interferiscono con l'​attività cerebrale di triptofano, riducendo la disponibilità di serotonina (5-hydroxytryptamine,​ 5-HT), fondamentale per la maturazione delle connessioni neuronali nella corteccia prefrontale (PFC), intorno alla terza settimana post-natale,​ un periodo critico per la maturazione corticale. 5-Idrossitriptofano (5-HTP), il prodotto di idrossilazione del triptofano, è noto per essere un buon trattamento per aumentare i livelli cerebrali di 5-HT. In questo ricerca abbiamo studiato il ruolo del 5-HT durante il primo periodo post-natale nei disturbi cognitivi e nelle alterazioni in corticali dendritiche dei soggetti PKU,  ripristinando temporaneamente (tra i 14 e i 21 giorni dopo la nascita) i livelli fisiologici nel  cervello di 5-HT in nel modello ENU2, attraverso un trattamento di 5-HTP. Nei topi adulti ENU2, trattati precocemente con 5-http, si inverte il deficit cognitivo nei test di riconoscimento spaziale e degli oggetti, accompagnato da un aumento della maturazione dei neuroni piramidali della colonna vertebrale nello strato V dell’area prelimbica/​infralimbica della corteccia prefrontale,​ anche se i deficit motorio non vengono recuperati con il trattamento. Nel loro insieme, i nostri risultati supportano l'​ipotesi che il ritardo mentale in PKU dipende dalla ridotta disponibilità cerebrale di 5-HT durante periodi critici dello sviluppo che interferisce con la maturazione corticale e fa dedurre che l’integrazione di 5-HTP possa essere uno strumento aggiuntivo molto promettente per  la cura di soggetti affetti da PKU.</​blockquote>​+<​blockquote Abstract>​Anche se la fenilchetonuria (PKU) è la più comune causa genetica di ritardo mentale, i meccanismi cellulari alla base della funzione cerebrale compromessa non sono ancora chiari. Utilizzando topi PAHenu2 (ENU2), il modello genetico della PKU, abbiamo precedentemente dimostrato che alti livelli di fenilalanina idrossilasi interferiscono con l'​attività cerebrale di triptofano, riducendo la disponibilità di serotonina (5-hydroxytryptamine,​ 5-HT), fondamentale per la maturazione delle connessioni neuronali nella corteccia prefrontale (PFC), intorno alla terza settimana post-natale,​ un periodo critico per la maturazione corticale. 5-Idrossitriptofano (5-HTP), il prodotto di idrossilazione del triptofano, è noto per essere un buon trattamento per aumentare i livelli cerebrali di 5-HT. In questo ricerca abbiamo studiato il ruolo del 5-HT durante il primo periodo post-natale nei disturbi cognitivi e nelle alterazioni in corticali dendritiche dei soggetti PKU,  ripristinando temporaneamente (tra i 14 e i 21 giorni dopo la nascita) i livelli fisiologici nel  cervello di 5-HT in nel modello ENU2, attraverso un trattamento di 5-HTP. Nei topi adulti ENU2, trattati precocemente con 5-http, si inverte il deficit cognitivo nei test di riconoscimento spaziale e degli oggetti, accompagnato da un aumento della maturazione dei neuroni piramidali della colonna vertebrale nello strato V dell’area prelimbica/​infralimbica della corteccia prefrontale,​ anche se i deficit motorio non vengono recuperati con il trattamento. Nel loro insieme, i nostri risultati supportano l'​ipotesi che il ritardo mentale in PKU dipende dalla ridotta disponibilità cerebrale di 5-HT durante periodi critici dello sviluppo che interferisce con la maturazione corticale e fa dedurre che l’integrazione di 5-HTP possa essere uno strumento aggiuntivo molto promettente per  la cura di soggetti affetti da PKU.</​blockquote>​
 Fonte: [[http://​malattierare.sanitanews.it/​index.php?​option=com_content&​task=view&​id=1384&​Itemid=67|SanitàNews.it]] Fonte: [[http://​malattierare.sanitanews.it/​index.php?​option=com_content&​task=view&​id=1384&​Itemid=67|SanitàNews.it]]